fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

un grande domino

“Aspettare significa essere attivo o passivo?”

“La mia esistenza è il prodotto di diverse cause o lo scatenarsi di una serie di effetti?”

“Tutti i giorni noi agiamo, in ogni momento provochiamo egli effetti intorno a noi.
Ma spesso non ne siamo coscienti. Allo stesso modo, dimentichiamo tutto quello che ci ha generati, che ci fa vivere o ci trasforma, perché troppe cose, troppe ragioni diverse contribuiscono alla nostra esistenza, al nostro modo di essere. Viviamo in un grande domino, una lunga catena molto complessa dove niente accade per caso, niente avviene senza conseguenze e tutto alla fine sembra collegato. Ognuno di noi dipende dalle cose e dalle azioni degli altri, a tal punto che a volte ci chiediamo dove stia la nostra libertà”.

da “Il Libro dei grandi contrari filosofici

ringrazio Valentina per avermi fatto conoscere i libri di Oscar Brenifier e Jacques Després

Annunci

dicembre 5, 2009 - Posted by | forme, sconfinamenti, scritte

2 commenti »

  1. sta nell’essere riottosi! 🙂 Ciao*

    Commento di elio_c | dicembre 6, 2009 | Rispondi

  2. eh sì, sta anche lì !! ciau

    Commento di forzaelettromotrice | dicembre 6, 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: