fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

dolcetto

dolcetto

Annunci

marzo 30, 2009 - Posted by | 1

6 commenti »

  1. Doh! Inventiamoci di sana pianta il nome di un vino con il cinque di mezzo, dai!! Tipo tipo…

    Commento di metrovampe | aprile 1, 2009 | Rispondi

  2. ahi, sono due giorni che ci penso, ma nulla… troppo difficile, mon cher metrovampe

    Commento di forzaelettromotrice | aprile 2, 2009 | Rispondi

  3. Ieri notte ad un semaforo -rosso!- ho pensato a un paio di nomi: che ne dici del “Quino”? E del “Pentello”?

    Commento di metrovampe | aprile 3, 2009 | Rispondi

  4. da donde proviene?
    🙂
    ciao Fem…

    Commento di Carla | aprile 4, 2009 | Rispondi

  5. da efi, per il dolcetto ma senza lo scherzetto,
    ecco un sonetto.

    Die gelb Wassertonne,
    Das gruene Gewolbe,
    Die silber Teekanne,
    Die Eier, die Salbe,

    Le mie belle nonne,
    Il verde di malva,
    e tutte le donne
    e la notte che salva,

    e il sole al mattino
    die Sonne, che vive
    und wir zwei zum Kino,

    ti dice che arrivo,
    e un mondo bambino
    sagt, dass ich dich liebe.

    Commento di andrea blasina | aprile 4, 2009 | Rispondi

  6. @metrovampe: vada per Quino (io adoro Mafalda!!)

    @Carla: proviene da qui http://www.tigulliovino.it/vino/vini_grande_distribuzione_023.htm
    [e costa 5 euro, ovviamente] 🙂

    @efialte, lo scherzetto me lo fece il traduttore on line
    😉

    dal lexicool http://www.lexicool.com/translate.asp?IL=2 ebbi sì poco aiuto
    che sì tradusse il tedesco a me muto:


    Quella gialla tonnellata di acqua
    Il Gewolbe verde
    La teiera argentea
    Le uova, la pomata,

    […]

    Die sonne = il sole

    […]
    und wir zwei zum Kino = e noi due al cinema
    […]
    sagt, dass ich dich liebe = dite che io ti caro

    Poi google mi aiutò a capir che il Gewolbe è un museo a Dresda, che ha il Mathematisch-Physikalischer Salon chiuso al pubblico per lavori…

    Ah! Il tuo sonetto
    al mio intender è stretto
    ma non per questo men diletto

    baci e baci
    (e ti caro sempre anch’io)

    Commento di forzaelettromotrice | aprile 5, 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: