fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

Sensi inversi

kurosawa_sogni.jpg

. 

La volpe, nei molti dialetti del sardo, ha molti nomi, e il lessico alla fine, tratto da questo sito, lo mostra.
Oggi un naturalista parlava del nome “mariane”, maschile: “su mariane” definisce, appunto, la volpe nella Sardegna centrale e sud-occidentale. Dice il naturalista venire uesto nome della volpe dal Giudice di Arborea Mariano IV , vissuto nel quattordicesimo secolo. Persona abile, gran politico e quindi furbissimo: strano invero, e notabile, che alla volpe diano nome gli uomini, che si dica insomma non che Achille è ‘un leone’, preferendo dare al leone dell’Achille.
Sul nominare come atto umano e scientifico, ecco, c’è da dire.

volpe sf. zool. (Vulpes vulpes) [fox, renard, zorro, Fuchs] matzone m., mariane m., margianu m., marjane m., marzane m. (da Mariane, nome di numerosi Giudici sardi), lodde m., grodde -u m. (probm. prerom.), coccolodde m., gurpe, ulpe , vulpe (ant.; lat. VULPES), zoseppe m. (it. Giuseppe), arese, rese, arrese (probm. lat. RES), fraitzu m. (it. fra’, frate), rusta (probm. prerom. – DES I, 438), cane areste m., cumonarzu m., bonaucca, buccamala m., bonanca m., animale m., mastru Zoseppe m., zoseppe ruju m., compare Zoseppe m., compare Giommaria m., giommaria m., mastinu m., coette m. (sp. cohete), pesta -e (it. peste), peicanu m., leori m., malussiosu m., mastana, mastanu m., maglianu (L), marjane m., margiane m., mariane m., marzane m., matzone m., grodde -o m., lodde m., loddosu m., loddasu m., gurpe, upre, urpe, pesta, rese, rusta,  tziu Zoseppe m., zoseppe  m., zoseppe rùbiu m., zoseppone m., leori m., bèstia maladitta, buccamala m., codospo m., rustone m., gradesu m. (N), margiani m., mragiani m., mraxani m., mergiani m., mrexani m., mraxai m., fraitzu m., fraissu m., fraitza, fraìccia, liori m., grupi, pesta, arresi, gallitzu m., gallissi m., callitza, matzoni m., covrori m. (C), mazzoni m. (S),  maccioni m., mazzoni (Cs) m., marianu m., lodde (Cs) m., loddi m., mastarùcula, groddu m., codabuffa m., russa, mastanu m., cumpari Ghjommaria m., bèstia mala, focu e fiamma m., urpi, vurpi (Lm) (G)
   
(Inizio fraseologia varia con traduzion italiana)
.
// matzonera (L) “trappola per v.”; ammatzonàresi (L) “porsi in agguato”; aggroddadu (L), aggroddau (N) “accucciato, accovacciato (come la v.)”; Matzone so e isco matzonare (L) “Sono una v. e so cacciare bene”; matzone m. itt. (L) “anche: ghiozzo; sic. mazzuni (Gobius minutus)”; facher su mortumariane (N) “fingere di essere morto come fa la v.”; ismargianare (N) “mettere in chiaro le frodi”; gùrpinu (N) “in colore del manto delle volpi, a macchie rosse”; margianai (C) “cacciare la v.”; margiani bécciu m. (C) “uomo astuto, furbo”; raccumandai is puddas a margiani (C) “raccomandare le galline alla v.”; margianedda zool. (C) “grillotalpa”;  margiani de mari m. itt. (Alopius vulpinus) (C) “v. di mare, mirbellia”; sbràulu m. (C) “urlo della v.”; Su margiani est infroriu (C) “dicesi della v. quando cambia il pelo in primavera”;
    
 (Proverbi sardi con traduzione italiana)

Ogni matzone ‘enit a pèrdere sa coa (prov.-L) “Ogni volpe prima o poi perde la coda”; Cane e matzone màndigan a cumone (prov.-L) “Cane e v. mangiano in comunella”; Su margiani innanti lassat sa coa che su vìtziu (prov.-C) “La v. perde prima la coda (il pelo) del vizio”; Ca nasci maccioni no mori agnoni (prov.-G) “Chi nasce v. non muore agnello”

di Andrea Blasina (Efialte)

Annunci

marzo 3, 2008 - Posted by | jap, scritte, Special Guest Efialte

5 commenti »

  1. volpe in Giapponese si dice kitsune http://it.wikipedia.org/wiki/Kitsune
    che nel finale ricorda un po’ “matzone”

    Commento di forzaelettromotrice | marzo 3, 2008 | Rispondi

  2. The quick brown fox jumped over a lazy dog’s back

    Commento di sgt.Pepper | marzo 3, 2008 | Rispondi

  3. Onorato dell’accoglienza, mògliema e collega.

    Il rapporto fra il nome e la cosa è oggetto di «Tigri blu» di J.L.Borges, qui in ispagnolo.
    Gli abitanti di Macondo affetti dalla smemorina attaccarono cartelli alle cose con sopra il nome e la funzione, credo di ricordarne uno: «Questa è la mucca, serve a produrre il latte».

    ‘Matzone so, e isco matzonare’ è variante della storiella esopica della rana e dello scorpione.

    Commento di efialte | marzo 3, 2008 | Rispondi

  4. “facher su mortumariane”

    la volpe che si finge morta per assalire la gazza si trova anche in Leonardo da Vinci:

    “FALSITA’: La volpe, quando vede alcuna torma di sgazze o taccole o simili uccelli, subito si gitta in terra in modo, colla bocca aperta, che par morta; e essi occelli le voglian beccare la lingua, e essa gli piglia la testa.”

    (leggerò Borges)

    Commento di forzaelettromotrice | marzo 7, 2008 | Rispondi

  5. di parole e oggetto, molto ha scritto Sparzani. Consiglio “L’energia” su Nazione Indiana: http://www.nazioneindiana.com/2007/04/23/lenergia/

    Commento di forzaelettromotrice | marzo 7, 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: