fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

Carnevale

9_anni.jpg

Scherzi della vita:

giugno 1976 ecco la fanciulla che sarà fem, a NY sull’Empire State Building….

(notasi le mani nella rete già da allora!)

Annunci

febbraio 9, 2008 - Posted by | sconfinamenti

17 commenti »

  1. mi piace molto l’ombra a gradino sulla sinistra che riprende il profilo del grattacielo di fronte e che si divide in due

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 9, 2008 | Rispondi

  2. noto occhi vivaci e forza nel pugno…
    una vera indiana!;-)
    Buona serata Fem
    C.

    Commento di Carla | febbraio 9, 2008 | Rispondi

  3. sai, con tutto quel paesaggio nello sguardo! Mio padre mi ha chiamata e appena mi sono girata ha scattato.
    Sì mi tenevo ben stretta, forse a causa dell’altitudine e della paura di cadere…

    in effetti a carnevale mi vestivo sempre da indiana :-))

    buona serata anche a te!

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 9, 2008 | Rispondi

  4. Scusomi,
    ma mosso da invidia feroce,
    per una niùiorchese sì precoce,
    affermo che nel 1976 invero
    proprio su Saturno io ero,
    a gli anelli far girare,
    che se non era per me,
    eran ora da buttare,
    porcamiseria…

    cioè,
    a Niùiork io mica ci son mai stato,
    il Piemonte è l’unico posto che ho girato,
    in cerchio di raggio di chilometri trenta,
    e che nessun lo senta :-((((

    Commento di cf05103025 | febbraio 9, 2008 | Rispondi

  5. tu non hai paura delle scosse.
    che sfida il tuo sorriso.

    Commento di amelia | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  6. Effettivamente con una penna d’aquila nei capelli.
    Mi son permesso di togliere un po’ di polvere alla foto. Ho esagerato con la carta vetrata ma volevo vedere se portavi l’apparecchio per i denti. Ma non ridi, anzi sembri pure un po’ incacchiata.

    Commento di sgt.Pepper | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  7. oops! amelia ti vede sorridere. cambio il titolo in Jochaondas.

    Commento di sgt.Pepper | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  8. ahahahah grazie sergente, una schiaritina fa sempre bene!! Ma sai che hai indovinato e azzeccato in tutto e cioè 1) portavo l’apparecchio! 2) nelle foto sono sempre incavolata (questa era scattata a tradimento!)

    però anche Amelia ha ragione, se si osserva bene in realtà sono contenta! Evvorrei_vedere, sull’Empire a 9 anni!!!!

    dai Mario guarda che lo so che all’epoca tu poetavi con i massimi beat e volavi già nelle sfere saturniche dell’alta letteratura… la mia inoltre è una storia lacrimevole (per tutti gli altri tranne che per me, però, che me la sono sempre passata benissimo!) nel senso che io ero in mega vacanza (si nota l’abbronzatura da giornate in piscina allo Sheraton Hotel??) ma i miei no, costretti ad andare due volte all’anno dal Doman (al centro per bambini cerebrolesi…) per imparare a fare la fisioterapia e la rieducazione a mia sorella… ah che tristessa. Ti dirò che per me e per mia sorella era ‘na roba normale, quindi l’abbiamo vissuta proprio come cosa normale, giuro. E anche adesso è una grande allegria, ce voliamo bene ecc. ecc. però da genitore mi rendo conto che non è proprio la stessa cosa.

    E poi dall’Ameriga m’avevano portato la Polaroid, lo skeit, il freesbee, un registratore piccolo, il gioco del tennis che attaccavi alla TV in bianco e nero, quella lavagnetta dalla cornice rossa stupenda che ho trovato anche per mia figlia che consiste in due rotelline bianche che fanno spostare una verticalmente e una orizzontalmente una puntina sullo schermo e così puoi disegnare cartesianamente ogni figura a piacere (e c’è l’applicazione pratica della somma vettoriale, in quanto se si muovono contemporaneamente le due rotelline, si fanno anche linee in diagonale o curve…). Io mi ero presa un poster pazzesco da colorare pieno di farfalle e fiori e due cannucce colorate che facevano girare la bibita come in un 8 volante tutto intrecciato.

    Adesso con tutta ‘sta Ameriga il post successivo è assolutamente uno scritto di Mary Caponegro, scrittrice contemporanea, se non la conoscete, preparatevi…

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  9. ehi! Il sergente mi ha messo pure la penna da indiana e la margherita all’orecchio!!!

    Quale onore!

    Augh!!

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  10. Sorvegli eh? Oggi non c’avevo proprio un tubo da fare e fuori fa freddo.
    Auffgh!

    Commento di sgt.Pepper | febbraio 10, 2008 | Rispondi

  11. ciao francesca, ho sentito la bella tua voce nell’intervista radiofonica e ora ti ho visto in foto. abbiamo molte cose in comune: nelle foto da bambini avevamo spesso un’espressione arrabbiata o malinconica, usiamo il “no” come intercalare e siamo due splendidi quarantenni :-)…è proprio vero: il mondo si regge sulle corrispondenze.

    ciao
    sergio

    Commento di sergio garufi | febbraio 11, 2008 | Rispondi

  12. avere difetti in comune è un buon punto di partenza! 🙂

    ho letto adesso la Moleskine 6 (ho ancora “en attendant” l’invece l’altro tuo post su NI di fine gennaio insieme a quello di sparz sull’etere) che si incastra a perfezione con un mio pensiero/percezione di ieri sulla letteratura che mi ha assalito a tradimento e che forse si trasformerà in convinzione o forse no. Non lo scrivo qui perché sarebbe una banalità.

    Ieri sera qui da noi c’era uno splendido settantenne, Giuliano Scabia che raccontava di Nane Oca e del suo mondo fatato. Lo sai che il suo nuovo libro dona l’immortalità ai lettori?
    Ieri ha letto un passo nel quale alla domanda su a che cosa serva l’altro mondo fatto di favole e parole, rispondeva che, oltre all’incanto, serve a completare il nostro mondo.
    In matematica ci sono il teorema del “completamento” degli spazi uniformi, il teorema del completamento di una base, [e quello solito di incompletezza] ecc. ecc. L’insieme dei numeri reali è un completamento (o meglio, “estensione”) di quello dei numeri razionali che lo è di quelli interi… Si possono completare insiemi finiti e insiemi infiniti… mi interessano soprattutto i molteplici e diversi modi di completare (infiniti?) che ha a disposizione chi scrive (nel tempo che ha a disposizione). E anche le possibilità di ripetizione (ma esiste la ripetizione?? O è ogni volta una traduzione – interpretazione – fenomeno spazio/temporale unico?).

    devo addentrarmi nel freddo (cioè uscire!)

    buona giornata

    fem

    P.S. Buon Darwin Day a tutti!!

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 12, 2008 | Rispondi

  13. Ciao FemALE:-)

    Carina anche agli inizi della scalata agli skycrapers!

    Ma quella foto te la fece Warhol?

    Franz

    Commento di lapoesiaelospirito | febbraio 13, 2008 | Rispondi

  14. Ciao Franz!

    non ci siamo incontrati a NY per colpa di un paio di anni di distanza… o eri tu il fotografo, camuffato da giapponese gentile???

    baci

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 13, 2008 | Rispondi

  15. un momento importante, il varo della vita.

    saluti,
    rs

    Commento di listexxx | febbraio 18, 2008 | Rispondi

  16. oh sommo! i momenti importanti sono i suoi commenti qui!!

    sua citazionista affecionada

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 19, 2008 | Rispondi

  17. “D’altro canto avere dieci anni è quanto di meglio può capitare a un essere umano. […] Dieci anni è il momento più solare dell’infanzia. Nessun segno dell’adolescenza è ancora visibile all’orizzonte: solo un’infanzia matura, ricca di una già lunga esperienza, senza quel sentimento di perdita che ti assale ai primi annunci della pubertà. A dieci anni non si è per forza felici, ma per forza si è pieni di vita, più vivi di chiunque altro”.
    Amélie Nothomb “Dizionario dei nomi propri”

    Commento di forzaelettromotrice | febbraio 17, 2009 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: