fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

Blob di bolg: La prima volta

La prima volta che mi sono imbattuta in un blog è stato nel 2003 – 4 perchè citava un mio articolo (forse sul magnetismo terrestre o forse sulle nuvole o forse su Lucrezio) e l’impatto è stato: illeggibile, vado altrove. Vedevo i blog come lunghi diari on line poco interessanti.

La prima volta che ho letto un blog, andando oltre i titoli, è stato meno di un anno fa. Cercavo notizie sui libri di Dario Voltolini e da Wikipedia sono capitata in Nazione Indiana e c’era un post di Antonio Sparzani, che conoscevo dai tempi dell’Università. Il mio primo commento è stato infatti al post di Sparzani “Complementarità e dintorni 1” 8 febbraio 2007.

Mi piacerebbe mettere di seguito una lista di altre vostre prime blog-volte, se ne avete memoria.

Per invogliarvi vi regalo la prima foto apparsa nel web (1992): la copertina delle LHC (Les Horribles Cernettes, le stesse iniziali del Large Hadron Collider del Cern di Ginevra) mitica band alle alte energie.  Indimenticabile “You quark me up” in “Strong Interaction”. Sito web qui.

lhc5.jpg

Annunci

gennaio 17, 2008 - Posted by | scritte

22 commenti »

  1. la prima volta non si scorda mai, purtroppo…

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  2. cioè, ti vergogni di dire il tuo primo blog?

    oppure ti stai vendicando per la barzelletta del cinese?

    insomma, rispondi!! 🙂

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  3. m’hanno circuito

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  4. va bene, io capile che dovele avele pazienza…

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  5. il primo blog che ho visto si chiama narrazionisuscettibili.blogspot.com
    e mi ha colpito molto. La storia è che scrivevo su base blog da tempo e senza saperlo, nel senso che il sito di un’associazione che curavo, migrato da geocities di yahoo! a un dominio vero e proprio, era gestito da un software per blogs. Su narrazioni suscettibili scoprii la potenza del blog multiutente. E i suoi limiti: si vede, a guardarci, che quel blog (come adesso, spero temporaneamente, efialte) langue/languono.
    [Leggo J. Franzen, Le correzioni. By the way]

    Commento di efialte | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  6. Mi scuso per la pubblicità, però non so non segnalare che è uscito il MacBook Air, che è bellissimo. Non direi che lo aspettassi, tant’è vero che un mese fa (pausa) ho comprato un MacBook-almost-the-last-version. Chissà se in un blog così ricco di vibrazioni telepatiche si sente che sto singhiozzando…

    Commento di efialte | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  7. Comincio dal principio:
    Era una notte buia e tempestosa.

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  8. però non era ancora saltata la corrente e allora…

    [Efi, scusa il bolg aveva messo il tuo messaggio in moderazione… che sia amico di B.G. the nerd? il notebook è splendido, a proposito di piccole mele! Dopo rispodo anche al tuo comment n. 5]

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  9. Segue:
    D’un tratto esplose uno sparo!
    >>>
    Efi, non dirmi che sei Macintoshista. Io lo uso da 15anni, ma mi son fermato al 9600, ancora perfettamente e ottimamente funzionante; i successivi OS han scimmiottato Windows e la cosa non m’è piaciuta, oltre al fatto che il mio abbondante hardware esterno SCSI + programmi non funzionerebbero sui + recenti.

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  10. >>
    mi trovavo infatti dietro l’angolo di un oscuro blog
    >>

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 18, 2008 | Rispondi

  11. Segue:
    Ma non pioveva.

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 19, 2008 | Rispondi

  12. mi >> piacciono >> questi >> arcaici >> chevron.
    e sì, mac lover dal 1992 anche io.

    Commento di efialte | gennaio 19, 2008 | Rispondi

  13. >>
    la tempesta era virtuale e precisamente si svolgeva nel blog che …
    >>

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 19, 2008 | Rispondi

  14. va bene, io avele capito che tu non licoldale, selgente…

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 20, 2008 | Rispondi

  15. Segue:
    improvvisamente sbattono le persiane della casa, forte, una dopo l’altra. Il vento, probabilmente, ma per un attimo fa paura. …

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 20, 2008 | Rispondi

  16. cos’era, il blog di Frankenstein Junior, forse??

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 20, 2008 | Rispondi

  17. No, di Shine.
    Grazie cmq di avermi fatto conoscere le spudorate LHC; mi ricordano un po’ le Sorelle Bandiera.

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 21, 2008 | Rispondi

  18. da come hai iniziato, sembrava più Shinig…

    un attimo, altro che sorelle bandiera, questa è una band alle altissime energie e dalle pregiatissime frequentazioni: in un loro video c’è pure il re degli antichi calcolatori, NB NB NB

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 21, 2008 | Rispondi

  19. Correggo: Shining.
    Beh, le LHC, altissima energia non discuto, ma faccia di bronzo pure, coi loro ruffiani terzinati e rock dei sixties. Ingegnose, oltre che divertenti.

    Commento di sgt.Pepper | gennaio 21, 2008 | Rispondi

  20. adesso posto due post sulla quinconcia che ci concia qui per tutta la settimana. Mi spiace però che il pigreco e il triforme scendano dalla classifica… forse dovrei postare di meno, ditemi, che faccio? Per stasettimana_bastacosì? c’è troppo roba in giro, non riesco a leggere quasi più niente, nemmeno ancora l’intervista a Remo Bassini su NI, mi sono messa a questionare su se è la terra che gira o il sole che invece va a zig zag visto dal centro della via lattea, senza contare che ho 800 pagine di biografia di Beckett (molto molto interessante) che mi aspettano.

    Sì, mi sa che rallento

    qui quinconcia ci cova…
    (ho trovato che la quinconcia è anche una moneta antica)

    fem

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 21, 2008 | Rispondi

  21. Cara fem, postare di meno sarebbe un peccato. Voglio stare ad ascoltare questo problema, e lasciare che fermenti (e fem-enti) fino a produrre il progetto per il primo blog non-lineare e rizomatico del ventunesimo secolo (essendo la palma del precedente secolo già stata assegnata alla traduzione greca dell’Ulisse di Joyce fatta da quell’Omero).

    Commento di efialte | gennaio 21, 2008 | Rispondi

  22. sì sì non-lineare non-lineare evviva!! Ritiro la proposta di matrimonio a quel poeta delle 12 poesie, non m’interessa. Efi, che ne diresti di una nonlinearità spazio-temporale, nel senso che adesso potrei andare di nuovo nel post di Peter Sellers che gioca a ping pong con il piattino del tea al posto della racchetta e fare, che ne so? Una previsione oracolare sulla giornata di oggi e descrivere un grifone dal fiore in bocca che assiste a una scrittura in contemporanea di me su questo post e di te che leggi la mia risposta al tuo commento su Asterix.
    Oppure potrei addirittura cambiare i testi dei vecchi post!! No, non ne ho il coraggio…
    Però un’azione multipla su più post già si sta auto-organizzando da sola, emerge, sboccia!!

    C’è elio Copetti che gestisce i post del suo blog già adesso in una maniera spiazzante: posta qualcosa, come ad esempio una foto e poi magari seguono un po’ di commenti. Il giorno dopo, sempre nello stesso post aggiunge altro testo, altri spunti di discussione e così tutti i commenti diventano incompleti, non pertinenti!! Un work in progress continuo.

    Pensare il blog come una rete di post in un iperteso di commenti che si specchiano, si rispondono, creano una mente complessiva senza scopi di lucro!!

    Ho Beckett che mi aspetta, che dici, ti lascio?

    Commento di forzaelettromotrice | gennaio 21, 2008 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: