fem

pourquoi il y a quelque chose plutôt que rien? (Leibniz)

48 (211)

di Roberto Roversi
    da “La partita di calcio”, Tullio Pironti Editore, Napoli, 2001

Bestiario e timido erbario
con foglie e fronde.
Cade l’anno comincia il secolo
o sembra cominciare.
Fuochi sui monti nei campi sopra i coppi della città
nell’ombra di una cameretta
aspettando l’inverno che non viene.
Sulla piazza le orme dei giovani che non sanno
ancora camminare
ma con la mente viaggiano per la Spagna
pecore enormi guardano i fulmini cadere
sulla mano di un sangiovanni bianco davanti la chiesa.
Quanto c’è da fare perché una poesia sia una poesia
non solo correggere ma anche camminare.
E’ impossibile. Silenzio. Disse: “Signore, si può accomo-
   dare”.
Il sole di luglio tendeva il piede
cercava fra le ginestre la serpe verdolina.
“E’ vero che nessuno l’amava?”.
La stagione portava piccoli pesci verso la libertà della ca-
   scata-
ma non era vacanza
gli indios scomparivano con la giungla o si adeguavano
   ai bianchi.
Il sonno comincia non con il silenzio
ma con la violenza dell’amore
voglio essere ferito da un fulmine,
non accarezzato dalla prima pioggia d’aprile.
Piena di voci e fantasmi
questa storia ha avuto
una notevole risonanza.
Fu ascoltata da tanti che la raccontarono poi.

Annunci

novembre 3, 2007 - Posted by | 1

2 commenti »

  1. “Quanto c’è da fare perché una poesia sia una poesia
    non solo correggere ma anche camminare.”

    io continuo a camminare, ma la poesia è lontana, né, temo, mai la raggiungerò. pazienza. amo fermarmi ed ascoltare quella altrui.

    Commento di Guido | novembre 5, 2007 | Rispondi

  2. sublime.

    saluti,

    rs

    Commento di listexxx | novembre 6, 2007 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: